I Raeliani chi sono? Movimento religioso Raeliano

Raeliani: setta fondata nel 1973 dall’ex giornalista sportivo francese Claude Vorilhon, che ha cambiato il proprio nome in quello di Rael e risiede in Canada, nel Quebec. Secondo la dottrina di Rael, scienziati extraterrestri avrebbero creato ogni forma di vita sulla Terra, utilizzando il DNA.

Riferimenti a questi esseri evoluti ed alla loro missione, si troverebbero, secondo Rael, nei testi religiosi delle antiche culture. Nella Genesi, il libro della creazione, la parola Elohim sarebbe stata tradotta erroneamente “Dio” al singolare, mentre si tratterebbe di un plurale da tradursi correttamente “coloro che scesero dal cielo“.

Rael movimento Raeliani
Rael

Rael sostiene di ricevere i messaggi che poi divulga presso i suoi fedeli direttamente da un visitatore alieno di cui ha fornito la descrizione in diverse occasioni: alto circa un metro e venti, lunghi capelli neri, occhi a mandorla, carnagione olivastra e facoltà di trasmettere felicità e armonia.

I messaggi di Rael spiegano come il mistero della vita non sia in realtà il prodotto di un’evoluzione casuale e neanche di una volontà divina. Dopo aver realizzato l’habitat biologico terrestre, con gli animali e le piante, gli Elohim avrebbero dato vita, circa 25 mila anni fa, agli esseri umani, attraverso un sofisticato processo creativo di tipo scientifico.

Essi avrebbero scelto Rael per comunicare al mondo la verità, chiedendogli inoltre di promuovere la costruzione di un’ambasciata dove i rappresentanti alieni potranno incontrarsi con i governanti del nostro pianeta.

Raeliani quanti sono

I Raeliani contano attualmente 55 mila fedeli e ritengono di poter raggiungere l’immortalità attraverso la clonazione, dopo di che saranno degni di ricongiungersi agli antichi creatori.

I Raeliani fondano nel 1997 a Las Vegas, in California (Usa) la società Clonaid con l’obiettivo di realizzare la clonazione umana. Direttrice scientifica della Clonaid è la scienziata francese Brigitte Boisselier, che nel marzo 2001 annuncia di aver clonato un essere umano in un laboratorio.

Il clone sarebbe sopravvissuto fino all’età di dieci anni. La Boisselier ha inoltre presentato l’apparecchio denominato RMX 2010, basato su un sistema di fusione cellulare embrionica, capace di sviluppare l’embrione fino allo stadio di blastogenesi.

In seguito alle pressioni delle autorità federali americane, i Raeliani decidono di spostare il laboratorio per la clonazione in Messico. Il 10 luglio 2002 Thomas Kaenzig, vicepresidente della Clonaid, dirama una notizia che sconvolge l’opinione pubblica mondiale.

Secondo l’annuncio, diffuso nel corso di una conferenza stampa a Tokyo, durante il primo International Bio Expo, la società starebbe già compiendo per alcuni raeliani il processo di clonazione necessario per garantire loro l’immortalità.

Secondo le affermazioni di Kaenzig una cinquantina di madri surrogate partecipano all’operazione di scientifica. Clonaid non rivela a che stadio siano giunte le clonazioni e invita le coppie sterili e gay a ricorrere alla nuova tecnologia per risolvere i propri problemi.

Sono stati diramati anche i costi dell’operazione: 200 mila dollari per la clonazione, 50 mila per la conservazione del proprio DNA, da impiegarsi in futuro.

Raeliani simbolo

Il simbolo del movimento è una stella di Davide con all’interno una svastica; la stella è, a volte, circondata da otto cerchi con rappresentazioni dell’ infinitamente grande e dell’infinitamente piccolo.

Rael aveva acconsentito 15 anni fa alla rimozione della Svastica dal simbolo originale radiano in Europa ed in America, ed alla sua sostituzione con una galassia a spirale, per una questione di rispetto nei confronti del popolo ebraico e per evitare che esso si sentisse offeso nel vedere la Svastica associata alla Stella di Davide.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *