La missione segreta Apollo 18

Le nostre ricerche non si fermano mai, riportiamo una dichiarazione sul sito di Michel Genovese, medium e investigatore, riguardo alla missione apollo 18.

Dicembre 1972, l’ultima missione Apollo 17 si è appena conclusa, la NASA decide, per ragioni di bilancio, di annullare le altre missioni che erano state pianificate.

Michel Genovese e la missione Apollo 18

Ma dietro questa incomprensibile decisione, si cela un pesante segreto che vi rivelerò nella mia indagine sensoriale presente.

Torniamo ai luoghi stessi di questa storia enigmatica non la base di Cape Canaveral in Florida, ma quella usata dai servizi segreti dell’esercito degli Stati Uniti la base militare di Vandenberg.

modulo di comando missione apollo 18

Siamo nel 1974, un incontro ultra segreto si è organizzato, invito con discrezione. Ciò che si decide è tenuto sotto il sigillo della più grande segretezza. Foto fatte durante la missione Apollo 15, avevano evidenziato un aggeggio enorme più di 1 km immerso in un cratere lunare.

Secondo le grinfie della NASA, è essenziale inviare una missione per osservarla meglio e riportare altre prove di questa fantastica scoperta. Posso notare che un Saturn 03 Launcher è già disposto sulla rampa di lancio ma a differenza delle altre precedenti missioni Apollo, questo nome Apollo 18 sarà solo “robotico” senza supporto umano!

Era una notte fredda nel febbraio 1974, pronto il decollo di questa missione ultra segreta, sono per immagine interposto sul percorso verso il nostro satellite naturale. Siamo giunti in orbita della luna, il LEM robotico si stacca dal modulo per imbarcarsi in un viaggio senza ritorno.

È con dolcezza e precisione che assisto al suo atterraggio sulla superficie lunare. La sequenza delle immagini successive mi permette di visualizzare l’inizio della sua missione, le telecamere sono collegate e un piccolo robot di alta tecnologia per il tempo! Inizia il suo percorso verso il cratere fermi a pochi km dalla zona di atterraggio.

nave aliena nel cratere

Siamo arrivati vicino alla misteriosa macchina. Il nostro robot di esplorazione si occupa di un’ispezione dettagliata di ciò che è effettivamente un’antica nave aliena arenata sulla luna, certamente rimasta li per migliaia di anni se non milioni di anni!

Posso descrivere come un lungo sigaro a forma di matita, e segni sconosciuti sono incise sui lati.

nave aliena 3d

Proseguo ulteriormente le mie indagini muovendomi all’interno di questo incredibile macchinario.

È davvero gigantesca, questa nave è in grado di trasportare migliaia di persone! Una città interstellare volante!
Nel frattempo il mio amico robot prosegue la sua missione inviando migliaia di foto da un canale ultra segreto alla base di Vandenberg.

nave aliena dimensioni

Visito il posto di comando della nave misteriosa, nonostante le migliaia di anni è ancora intatto! Questo mi fa pensare che questa tecnologia aliena è davvero abbastanza ben fatta per intraprendere un viaggio interstellare.

Ma prima di concludere e lasciare questa scoperta fantastica, devo mettere in discussione la mia “memoria” riguardo questa storia della macchina. Dico che si tratta di una nave madre destinata all’esplorazione della nostra terra, e la sua missione era colonizzare noi!

Diventando padrone del nostro mondo come una vera e propria colonizzazione!

Infine, possiamo dire che il fallimento che ha costretto ad atterrare con urgenza sulla nostra luna, in qualche modo ci ha salvati!

Posso in parte capire che la NASA ha nascosto questa scoperta terribile per oltre 40 anni! Sapendo che una parte degli umanoidi a bordo della nave madre potevano essere o se non l’hanno già fatto, raggiungere la terra!

Le missioni Apollo furono completate nel dicembre 1972, ma l’oscuro segreto che essi hanno scoperto è ancora sepolto nei segreti della NASA, nell’attesa che un giorno presentino ufficialmente a voi la mia indagine attuale che sto effettivamente facendo.

Avvisiamo i  nostri lettori, che non ci sono prove certe di una ipotetica missione Apollo 18 da parte della Nasa.

A cura di Ufoalieni.it

loading...