Una “antica arca spaziale” nel lago Vostok sta riscaldando l’Antartide?

Il 18 marzo è emersa la notizia di un’ondata di caldo nell’Antartide orientale, il cui epicentro era la regione di Vostok, che si trova su un lago misterioso due miglia sotto la calotta glaciale.

arca in Antartide
Gli scienziati sono sconcertati dall’ondata di calore di oltre 70 gradi sopra la temperatura media e sono alla ricerca di risposte.

Una probabile spiegazione viene da due fonti, che affermano che “un’antica arca è sepolta sotto la calotta glaciale nella regione di Vostok e la sua attivazione sta riscaldando l’Antartide orientale“.

Il Washington Post è stato il primo a rivelare l’ondata di caldo nell’Antartide orientale. In una storia intitolata “C’è 70 gradi più caldo del normale nell’Antartide orientale“.

Gli scienziati antartici sono sconcertati dall’ondata di caldo di fine marzo poiché “l‘Antartide sta perdendo circa 25 minuti di luce solare ogni giorno“, hanno detto al Washington Post.

Antica arca spaziale

I meteorologi hanno riportato una “cupola di calore” sull’Antartide orientale, dicendo: “Questo non è qualcosa che abbiamo visto prima“.

Ciò ha portato alla scoperta di una grande anomalia magnetica a un’estremità del lago Vostok, come riportato per la prima volta in “The Antarctic Sun” il 4 febbraio 2001.

La dimensione dell’anomalia era di 65 per 46 miglia (105 per 75 km) secondo misurazioni scientifiche. I ricercatori veterani della NASA Richard Hoagland e Mike Bara hanno proposto poco dopo che l’anomalia potrebbe, in effetti, essere una città sepolta.

Dal 2001, ci sono state diverse fonti che affermano di aver visitato o ricevuto informazioni su un’antica città o su una grande nave madre aliena sepolta sotto le calotte glaciali del lago Vostok o di altre aree dell’Antartide.

Cosa potrebbe causare l’ondata di caldo e la cupola di calore sull’Antartide orientale? È collegato all’anomalia magnetica del lago Vostok, due miglia sotto la calotta glaciale?

Mentre i meteorologi faticano a trovare una spiegazione convenzionale, ammettono di essere sconcertati da ciò che sta accadendo.

C’è un’altra spiegazione non convenzionale per ciò che sta guidando l’ondata di caldo dell’Antartide orientale: un’arca spaziale sepolta sotto la regione di Vostok che ha iniziato ad attivarsi!

Il 29 marzo, Michael Salla è stato contattato da Jean Charles Moyen, che è un contatto francese e membro del programma spaziale segreto.

Jean Charles è una regista che lavora al sequel del suo primo film di “finzione basata sui fatti”, South Shore Origin.

Nella sua e-mail, Jean Charles ha riferito per la prima volta un’esperienza di teletrasporto in Irlanda, dove ha incontrato Elena Danaan.

In seguito, è andato con lei su una nave madre della Federazione Galattica dei Mondi in orbita terrestre e infine si è recato al Lago Vostok in Antartide. Ecco come ha riassunto il tutto:

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources: ufoaspain  exopolitics.org

729Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina