“Base militare” catturata con Google Mars fa rivivere la teoria della vita su Marte

Diversi esperti hanno analizzato un’immagine catturata grazie a Google Mars, dove si può vedere chiaramente una “base militare” su Marte.

base militare su marte

Non è la prima volta che strane immagini che provengono dal pianeta rosso vengono denunciate dagli esperti. Assicurano che Marte ha basi terrestri e la storia degli ex lavoratori lo supporta. Ora appare quella che potrebbe essere una base militare.

Base militare su Marte

Mentre l’immagine mostra uno strano oggetto scuro non riconoscibile sulla superficie del pianeta, diversi cacciatori di UFO specializzati nell’analisi di immagini provenienti da Marte, sono sicuri che rappresenti qualcosa.

Il video è stato pubblicato su YouTube, dove utenti di tutto il mondo hanno dato le loro impressioni. Un commento accanto al video ha aggiunto che può essere solo una grande base, come un’installazione militare.

La NASA ha fatto un ottimo lavoro nascondendo un numero enorme di questi oggetti. Molte volte, gli esperti affermano che l’agenzia spaziale modifica la risoluzione delle immagini per cancellare questi oggetti.

Molti scettici rimangono incerti sull’evidenza che Marte ospiti la vita. Nonostante l’evidenza che un tempo fosse un pianeta fertile. Ma negli ultimi dieci anni gli scienziati hanno cambiato il loro punto di vista.

Tra gli esperti che credono che ci sia di più nel pianeta rosso di quanto accettiamo ci sono John E. Brandenburg e Lewis Dartnell, un ricercatore dell’Agenzia spaziale britannica.

Mentre le teorie da loro fornite differiscono in alcuni punti di vista. Entrambi hanno convenuto che Marte era ospitale in un lontano passato. Anche che antiche civiltà marziane potrebbero abitare detto ecosistema marziano.

Dartnell crede che le prime forme di vita microscopiche si siano sviluppate su Marte, milioni di anni fa. Ma i grandi eventi ambientali l’hanno resa inospitale.

Marte era abitato?

Le ipotesi dello scienziato sulla vita su Marte sono state lanciate dopo che i ricercatori della NASA, grazie al rover Curiosity, hanno scoperto alti livelli di acqua sotto la superficie marziana. Oltre alla prova che il pianeta un tempo aveva una crosta continentale, simile a quella della Terra.

Brandeburg, al contrario, crede che Marte fosse abitato in un lontano passato. La vita si sviluppò perfino al punto da diventare organismi intelligenti.

Tuttavia, lo scienziato ritiene anche che ci siano prove sufficienti per dimostrare che almeno 2 esplosioni nucleari hanno devastato l’ecosistema.

La teoria proposta dal Brandeburg si basa sui resti di uranio e torio che sono stati trovati in superficie. Questa civiltà marziana è stata annientata da un’altra razza aliena ostile, proveniente da un’altra parte dell’Universo.

La base militare ritrovata grazie a Google Mars riapre il dibattito sull’esistenza della vita sul pianeta rosso. Non solo in passato, ma oggi, varie teorie suggeriscono che esistono basi umane da decenni e che la verità è stata tenuta segreta.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

1.5K+Shares

Un pensiero su ““Base militare” catturata con Google Mars fa rivivere la teoria della vita su Marte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.