Il mistero della vita sulla Terra finalmente risolto? “È una scoperta incredibile”

Gli scienziati hanno sempre cercato di chiarire il mistero della vita. Nel corso dei decenni, hanno sviluppato scenari.

E i ricercatori ora credono di aver trovato la risposta a una delle domande chiave che rimanevano ancora senza risposta. Come potrebbero le molecole primordiali formare spontaneamente gli elementi costitutivi della vita?

Come è emersa la vita sulla nostra Terra? Gli scienziati – e non solo loro – si pongono da quasi sempre questa domanda esistenziale.

Nel corso del tempo e dei loro studi, sono giunti alla conclusione che la vita era apparsa negli oceani, senza riuscire a spiegare i meccanismi chimici che avevano portato alle molecole essenziali per gli elementi costitutivi della vita. Oggi, i chimici della Purdue University (Stati Uniti) risolvono il mistero.

Per comprendere appieno, va probabilmente specificato che gli amminoacidi grezzi, queste molecole primordiali che potrebbero essere state portate sulla Terra molto regolarmente dai meteoriti, possono reagire per formare peptidi – gli elementi costitutivi delle proteine e quindi della vita.

Ma questo processo richiede la perdita di una molecola d’acqua. Difficile immaginare in un ambiente umido come gli oceani in cui i ricercatori immaginano – e le prove confermano – che la vita sia emersa sul nostro Pianeta.

Per svilupparsi, la vita sembra aver bisogno sia di un ambiente con acqua che di un ambiente… senza acqua! È questo dilemma che i chimici della Purdue University sembrano aver risolto. L’essenza della loro soluzione? “L’acqua non è bagnata ovunque“. Ai margini, dove la goccia d’acqua incontra l’atmosfera, possono verificarsi reazioni incredibilmente rapide, trasformando gli aminoacidi abiotici nei mattoni della vita.

Dall’emergere della vita alla sintesi dei farmaci

Ciò che ha portato i ricercatori a questa conclusione sono non meno di dieci anni di studio delle reazioni chimiche che si verificano nelle goccioline d’acqua utilizzando uno spettrometro di massa.

I tassi di reazione nelle goccioline sono da cento a un milione di volte più veloci di quelli delle stesse sostanze chimiche che reagiscono in una soluzione ‘alla rinfusa’ “, commenta Graham Cooks, professore di chimica, in una dichiarazione della Purdue University.

Stiamo dimostrando, per la prima volta, che le molecole primordiali, semplici aminoacidi, formano spontaneamente – senza bisogno di un catalizzatore – peptidi, i mattoni della vita, in goccioline di acqua pura. È una scoperta incredibile.

Ciò dimostra che l’inizio della storia della vita sulla Terra è probabilmente da ricercare negli spruzzi che vola nell’aria o nelle onde che martellano la terra, o dove l’acqua rotola giù per un pendio.

E mentre questo lavoro senza dubbio informerà anche la ricerca della vita in altre parti dell’Universo, potrebbe anche rivoluzionare la comprensione che gli scienziati hanno della sintesi chimica. Una comprensione fondamentale per coloro che sviluppano, ad esempio, nuove cure per le malattie.

Gli esperimenti dei chimici di sintesi sono così lenti… Ma la chimica delle goccioline è un punto di svolta“, afferma Graham Cooks. Abbastanza per immaginare di accelerare notevolmente la sintesi di nuove sostanze chimiche e, potenzialmente, soprattutto, di nuovi farmaci. Forse il futuro Premio Nobel per la Chimica?

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources: 

Le mystère de la vie sur Terre enfin résolu ? «C’est une découverte incroyable»
https://bit.ly/3CGzt3k

The fountain of life: Water droplets hold the secret ingredient for building life
https://bit.ly/3g9TjMp

486Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Un pensiero su “Il mistero della vita sulla Terra finalmente risolto? “È una scoperta incredibile”

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina