Il Pianeta Nibiru | Ufo e Alieni
Sab. Giu 15th, 2024

Un sistema solare è un mistero e gli scienziati hanno cercato di svelare i suoi segreti nascosti per secoli. Esistono varie teorie e ipotesi sul sistema solare, ma quella che ha guadagnato più attrazione negli ultimi anni è la teoria del pianeta Nibiru.

Il sistema solare esterno è la regione del sistema solare oltre i pianeti interni, inclusi i giganti gassosi e qualsiasi ipotetico pianeta.

Si estende dall’orbita di Giove a 5,2 UA alla fascia di Kuiper a 50 UA. Molti ricercatori ritengono che ci siano pianeti sconosciuti nel sistema solare, in particolare nei suoi confini esterni.

Negli ultimi anni, c’è stato un crescente interesse per la possibilità di un “Pianeta X” o “Nibiru” – un pianeta nascosto in orbita attorno al nostro sole nelle lontane distese del sistema solare esterno. Per svelare il mistero, dobbiamo capire i retroscena di questa teoria e le prove che la supportano.

Questo articolo esplorerà ulteriormente la teoria del pianeta Nibiru e cercherà di rispondere ad alcune delle domande più frequenti al riguardo.

Cosa sono i pianeti nani e Nibiru è uno di questi?

La maggior parte delle persone ha familiarità con i pianeti del nostro sistema solare: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Ma ci sono tre tipi principali di pianeti: giganti gassosi, pianeti terrestri e pianeti nani. Un pianeta gigante gassoso è un pianeta enorme fatto principalmente di idrogeno ed elio. I pianeti terrestri sono piccoli mondi solidi come la Terra.

I pianeti nani sono una nuova classe di pianeti definita dall’Unione Astronomica Internazionale (IAU) nel 2006. Sono simili ai pianeti terrestri ma molto più piccoli e spesso hanno forme irregolari.

Nibiru è talvolta indicato come un “pianeta nano” o “mini-Nettuno” perché si pensa che sia un piccolo mondo ghiacciato simile a Nettuno o Plutone. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche a sostegno dell’esistenza di Nibiru e la maggior parte degli astronomi ritiene che non esista.

Il nome “Nibiru” deriva dall’antica cultura babilonese, dove fu menzionato per la prima volta in tavolette di argilla scritte dai sacerdoti intorno al 1200 a.C. Le tavolette descrivevano un pianeta nel sistema solare esterno con un periodo orbitale di 3.600 anni. Questo pianeta era noto come “Marduk“, “Nibiru” o “Pianeta X”.

Nel 2006, l’unione astronomica internazionale IAU ha creato una nuova categoria di pianeti chiamati “pianeti nani”. Plutone è stato il primo pianeta ad essere classificato come pianeta nano. Per molto tempo si è discusso se Plutone dovesse essere classificato come pianeta. Molti astronomi credevano che fosse troppo piccolo per essere considerato un pianeta.

La definizione dell’IAU di “pianeta nano” è un oggetto che orbita attorno al sole e ha una massa sufficiente per assumere una forma quasi rotonda, ma non ha liberato l’area intorno alla sua orbita. Ciò significa che un pianeta nano non ha attratto gravitazionalmente tutti gli oggetti più piccoli (asteroidi, comete, ecc.) che orbitano nelle vicinanze.

Dalla sua scoperta nel 1930, Plutone è stato considerato il nono pianeta del nostro sistema solare. Ma dopo che l’IAU ha deciso di riclassificarlo come pianeta nano, ora ci sono solo otto pianeti “ufficiali” nel sistema solare.

Attualmente ci sono cinque pianeti nani conosciuti nel sistema solare, ma i loro nomi e il loro numero potrebbero cambiare man mano che vengono scoperti nuovi mondi.

La fascia di Kuiper è una regione del sistema solare oltre Nettuno che si pensa contenga migliaia di piccoli mondi ghiacciati simili a Plutone. Alcuni astronomi ritengono che potrebbero esserci pianeti da scoprire nella fascia di Kuiper e che uno o più di questi mondi potrebbero essere Nibiru.

Nibiru è un pianeta invisibile che si dice orbiti attorno al nostro sole. Si pensa che il nostro sistema solare abbia nove pianeti, ma Nibiru ne farebbe dieci.

Pianeta Nibiru | Verità o finzione

pianeta nibiru

Lo scienziato planetario Mike Brown del California Institute of Technology ritiene che Nibiru non esista. Ha cercato per molti anni un pianeta nascosto oltre Nettuno, ma non ha mai trovato prove di un mondo del genere.

Brown crede che se ci fosse un decimo pianeta nel nostro sistema solare, sarebbe già stato scoperto. Dice che Planet X, come viene talvolta chiamato, sarebbe stato trovato dai numerosi sondaggi condotti negli ultimi decenni.

Il problema con la ricerca del pianeta X è che sarebbe così lontano dalla Terra che sarebbe molto debole e difficile da vedere. Si muoverebbe anche lentamente attraverso il cielo, rendendolo ancora più difficile da individuare. L’ipotetico pianeta avrebbe anche un’orbita molto lunga, impiegando migliaia o addirittura milioni di anni per girare intorno al sole una volta. Ciò renderebbe difficile trovarlo perché la sua posizione cambierebbe in modo significativo nel tempo.

Uno scienziato di nome John Matese dell’Università della Louisiana a Lafayette ritiene che Nibiru potrebbe essere una “nana bruna”. Una nana bruna è un tipo di stella troppo piccola per fondere l’idrogeno nel suo nucleo.

Ciò significa che non sarebbe abbastanza luminoso da essere visto senza un potente telescopio. Gli oggetti distanti trovati negli ultimi anni, come Sedna e 2012 VP113, sono considerati nane brune.

Matese ritiene che potrebbe esserci una nana bruna in orbita attorno al nostro sole a una distanza di circa 100.000 volte la distanza Terra-Sole. Questo lo porterebbe ben oltre l’orbita di Nettuno. Ha persino calcolato l’orbita di questo pianeta proposto e ha previsto quando sarebbe passato accanto alla Terra. I calcoli di Matese mostrano che Nibiru dovrebbe essere visibile nel nostro cielo notturno nel 2046.

Tuttavia, altri scienziati non sono così sicuri che Nibiru esista. Sottolineano che non ci sono prove dirette di un tale mondo. Non ci sono stati avvistamenti di Nibiru e nessuno ha trovato alcuna prova indiretta della sua esistenza, come i suoi effetti gravitazionali su altri oggetti nel sistema solare.

Alcune persone credono che Nibiru non sia un vero pianeta ma sia invece una bufala. Pensano che la storia sia stata inventata per vendere libri o attirare l’attenzione. Non ci sono prove scientifiche a sostegno dell’esistenza di Nibiru e l’idea è considerata pseudoscienza.

10 fatti nascosti che supportano l’esistenza del pianeta Nibiru

Quando discutiamo del pianeta da scoprire Nibiru, ci riferiamo a un oggetto enorme che orbita attorno al nostro sole. Viene spesso chiamato Planet X o Nemesis. Ci sono molte prove nascoste che suggeriscono l’esistenza di Nibiru, ma le 10 principali sono elencate di seguito:

Nibiru non è il pianeta nove

Di recente, c’è stata molta eccitazione sulla possibile esistenza del Pianeta Nove, un pianeta gigante che potrebbe essere in agguato nel sistema solare esterno. Tuttavia, Nibiru non è il Pianeta Nove. Nibiru è un oggetto molto più grande che sarebbe facilmente visibile nel nostro cielo notturno se fosse lì. Il pianeta nove e Nibiru hanno proprietà identiche ma sono due oggetti diversi.

Nibiru orbita attorno al nostro sole

Una delle prove più convincenti per Nibiru è che sembra orbitare attorno al nostro sole. Ci sono diverse teorie su come questo potrebbe essere possibile. Tuttavia, lo scenario più probabile è che Nibiru sia un sistema binario costituito da due stelle in orbita l’una intorno all’altra. Il pianeta mancante, Nemesis, è considerato la stella in questo sistema binario, ma Nibiru è la nana bruna.

Nibiru è enorme

Si stima che Nibiru sia quattro volte più grande della Terra e due volte più grande di Giove. È così massiccio che avrebbe un sostanziale effetto gravitazionale sui pianeti del nostro sistema solare. Se Nibiru dovesse passare dalla Terra, causerebbe il caos sul nostro pianeta. Il previsto pianeta Nibiru causerebbe terremoti, eruzioni vulcaniche e condizioni meteorologiche estreme.

Nibiru ha un’orbita lunga

Nibiru impiega circa 3.600 anni per orbitare attorno al nostro sole. Questo è molto più lungo di qualsiasi pianeta conosciuto nel nostro sistema solare. La lunga orbita di Nibiru è uno dei motivi per cui è così difficile da trovare. I pianeti esterni del nostro sistema solare, come Nettuno e Plutone, hanno orbite molto più lunghe di Nibiru, ma sono ancora più facili da trovare perché sono più vicini al nostro sole.

Nibiru è nella fascia di Kuiper

La fascia di Kuiper è una regione dello spazio oltre Nettuno che si pensa contenga comete e altri oggetti ghiacciati. Alcuni ricercatori ritengono che Nibiru si trovi nella fascia di Kuiper. Questo spiegherebbe perché è così difficile da trovare. Il pianeta sfuggente si nasconderebbe tra gli altri oggetti della fascia di Kuiper.

Nibiru ha una coda simile a una cometa

Una delle cose più insolite di Nibiru è che sembra avere una coda simile a una cometa. Si pensa che questa coda sia composta da polvere e detriti che sono stati strappati via da Nibiru dalla forza gravitazionale del nostro sole.

Nibiru è luminoso nell’infrarosso

Nibiru è molto più luminoso nell’infrarosso che nella luce visibile. Questa è un’altra indicazione che Nibiru è un sistema binario di due stelle. Si pensa che le emissioni infrarosse luminose provengano dalla stella nana bruna nel sistema chiamato pianeta X.

Nibiru ha un’elevata eccentricità orbitale

L’eccentricità orbitale è una misura di quanto sia ellittica un’orbita. Nibiru ha un’eccentricità orbitale molto elevata, il che significa che la sua orbita è molto allungata. Questo è un altro indizio che Nibiru potrebbe essere un sistema binario.

Nibiru si sta dirigendo verso la Terra

Si pensa che Nibiru sia in rotta di collisione con la Terra. Si prevede che passerà dal nostro pianeta nel 2029, ma alcuni ricercatori ritengono che potrebbe accadere prima. L’approccio di Nibiru avrebbe conseguenze disastrose per il nostro pianeta. L’enorme oggetto causerebbe terremoti, tsunami e condizioni meteorologiche estreme.

Nibiru ha già colpito la Terra

Alcuni ricercatori ritengono che Nibiru abbia già colpito la Terra. Sottolineano che negli ultimi anni si sono verificati più terremoti ed eruzioni vulcaniche. Credono anche che Nibiru sia responsabile dell’estinzione di massa dei dinosauri.

Quali effetti potrebbe avere sulla Terra se si avvicina troppo al nostro pianeta?

Sappiamo tutti che la forza gravitazionale del sole influisce su qualsiasi oggetto nello spazio. Ma cosa succederebbe se ci fosse un oggetto così massiccio che la sua gravità iniziasse a influenzare il nostro sistema solare? Giusto; stiamo parlando del leggendario “Pianeta X” o Nibiru. Quindi, quali effetti potrebbe avere questo pianeta sulla Terra se si avvicina troppo al nostro pianeta?

Bene, per cominciare, la forza gravitazionale del Pianeta X sarebbe così grande che potrebbe potenzialmente interrompere l’orbita della Terra. Ciò causerebbe ogni sorta di problemi per noi, come drastici cambiamenti climatici, nonché un aumento dell’attività sismica.

Molti scienziati planetari ritengono che la distruzione della Terra sia una reale possibilità se Nibiru dovesse avvicinarsi abbastanza al nostro pianeta. Tuttavia, alcuni scienziati ritengono che Nibiru non sia altro che un mito.

Inoltre, la polvere e i detriti sollevati dal Pianeta X mentre attraversava il sistema solare devasterebbero la vita sulla Terra. La polvere bloccherebbe il sole, causando il raffreddamento globale e portando potenzialmente a una nuova era glaciale.

La Terra verrebbe anche bombardata da comete e asteroidi attratti dalla gravità del Pianeta X. Questo potrebbe potenzialmente distruggere tutta la vita. C’è un motivo per cui gli scienziati sono così interessati a questo pianeta, ed è perché le conseguenze della sua esistenza sono così distruttive.

Gli esseri viventi, umani e animali sulla terra, dovranno affrontare molti problemi se Nibiru si avvicina al nostro pianeta e sconvolge l’orbita della Terra. Ci sarebbero drastici cambiamenti nel clima, aumento dell’attività sismica, raffreddamento globale e distruzione di tutta la vita sulla Terra.

Quindi, anche se non sappiamo se il Pianeta X esiste o se si avvicinerà mai abbastanza alla Terra da avere un effetto reale sul nostro pianeta, è qualcosa da tenere d’occhio! Chissà, un giorno potremmo trovarci a vivere in un sistema solare molto diverso.

Motivi per cui gli scienziati ritengono che il pianeta Nibiru non esista

Bene, ci sono due gruppi di scienziati, uno che crede nell’esistenza del pianeta Nibiru e un altro gruppo di scienziati che la pensano diversamente. Vediamo le ragioni addotte dal secondo gruppo per cui pensano che Nibiru non esista.

Nessuno l’ha visto

Il punto più importante contro il cataclisma di Nibiru è che, fino ad ora, nessuno ha visto il pianeta. Nancy Leveson lo aveva predetto per la prima volta nel 1983; gli astronomi hanno cercato di trovarlo senza successo. Tutte le teorie sulla sua esistenza si basano su calcoli e supposizioni, ma nessuno ha visto il pianeta.

Il pianeta sarebbe ormai visibile ad occhio nudo

Se Nibiru fosse in viaggio verso la Terra, sarebbe visibile ad occhio nudo. Sarebbe così grande e vicino che tutti potrebbero vederlo, eppure non ci sono state segnalazioni di qualcuno che abbia visto il pianeta.

L’orbita esterna è chiara

Non ci sono oggetti nell’orbita esterna che potrebbero essere Nibiru. L’orbita esterna è piuttosto vuota, e l’avremmo già trovata se ci fosse un pianeta là fuori. Se Nibiru esistesse, sarebbe già stato trovato.

La tecnologia moderna non supporta l’esistenza di Nibiru

Non ci sono immagini o video di Nibiru, anche se ora ci sono più macchine fotografiche e telescopi che mai. L’avremmo trovato se il pianeta fosse stato là fuori. Anche le agenzie spaziali del mondo sono irremovibili sul fatto che non esiste un pianeta X. Nel mondo di oggi, è impossibile tenere nascosto un pianeta, specialmente uno grande come dovrebbe essere Nibiru.

Nibiru non influenza i pianeti esterni

Se Nibiru fosse diretto verso la Terra, avrebbe già colpito i pianeti esterni. La sua gravità li avrebbe tirati fuori dalle loro orbite e avremmo visto cambiamenti nelle loro orbite. Ma non ci sono stati cambiamenti nelle orbite dei pianeti esterni, il che suggerisce che non esiste un pianeta X.

Nibiru non può spiegare l’inclinazione dell’asse terrestre

Alcune persone credono che la variazione dell’inclinazione dell’asse terrestre sia dovuta agli effetti gravitazionali di Nibiru. Tuttavia, questo non può essere vero perché l’inclinazione dell’asse terrestre non cambia. È l’orbita della Terra che sta cambiando, a causa degli effetti gravitazionali del Sole e della Luna.

Nessuno ha trovato il pianeta X nella fascia di Kuiper

Non ci sono stati avvistamenti di Nibiru nella fascia di Kuiper, che è dove dovrebbe essere. Se Nibiru fosse là fuori, qualcuno l’avrebbe già trovato.

L’assenza di un secondo sole

Alcune persone credono che quando Nibiru si avvicinerà alla Terra, sarà accompagnato da un secondo sole. Questo perché Nibiru dovrebbe essere una stella nana bruna. Tuttavia, non c’è stato alcun avvistamento di un secondo sole, il che suggerisce che Nibiru non esiste.

Tutte queste ragioni addotte dal secondo gruppo di scienziati rendono abbastanza evidente che Nibiru è solo un mito e non esiste. Tuttavia, molti ricercatori stanno lavorando e forse in futuro potranno trovare alcune prove per dimostrare l’esistenza del pianeta Nibiru.

Rappresentazione del pianeta Nibiru nei film

Nibiru è spesso raffigurato come un pianeta rosso nella cultura popolare. A volte viene chiamato “Pianeta X” o “Nemesi”. Nel film di fantascienza del 1996 Independence Day, un’astronave aliena diretta verso la Terra viene chiamata “la nave madre”. Nel film del 2005 The War of the Worlds, una forza d’invasione proveniente da Marte viene chiamata “i marziani”. Nel film del 2009 2012, un pianeta canaglia si scontra con la Terra, causando la distruzione mondiale.

Nibiru è apparso anche in diversi videogiochi, tra cui Spore (2008), Mass Effect 3 (2012) e No Man’s Sky (2016). Quando Nibiru è stato proposto per la prima volta, è stato spesso paragonato al pianeta immaginario Krypton dei fumetti e dei film di Superman.

Scenari del giorno del giudizio che circondano Nibiru

Ci sono molti scenari apocalittici che circondano Nibiru. Alcuni credono che Nibiru si scontrerà con la Terra, causando una distruzione diffusa. Altri pensano che Nibiru passerà vicino alla Terra, provocando lo spostamento dei poli terrestri.

Ciò si tradurrà in condizioni meteorologiche catastrofiche, come inondazioni e terremoti. Tuttavia, altri credono che Nibiru sia un pianeta canaglia che inghiottirà il nostro sistema solare. Nibiru e la Terra verranno trascinati nel Sole, distruggendo entrambi i pianeti. Alcuni scienziati credono anche che questa sia la fine del mondo come lo conosciamo.

Nibiru è stato anche collegato al calendario Maya, che termina il 21 dicembre 2012, ma non è successo. Molti credono che Nibiru apparirà nel nostro cielo in quella data, causando una distruzione diffusa.

Alcuni credono che questo sia il momento in cui Nibiru farà finalmente la sua comparsa. C’è persino chi crede che Nibiru sia già qui e che stia causando strani fenomeni meteorologici e disastri naturali.

Che Nibiru esista o meno, ha catturato l’immaginazione di persone in tutto il mondo. È un argomento di grande interesse e continuerà a essere dibattuto per anni.

La verità è che non sappiamo cosa succederà quando arriverà Nibiru. Potrebbe essere un innocuo sorvolo o la fine del mondo come lo conosciamo. Solo il tempo lo dirà.

Teorie del complotto di Nibiru

Molti ricercatori e hobbisti si sono interessati alla teoria della cospirazione di Nibiru. Esistono diverse teorie su Nibiru, un ipotetico pianeta noto come Pianeta X. Le teorie del complotto includono:

La teoria di Mike Brown

Mike Brown, uno scienziato planetario al Caltech, è uno dei principali ricercatori su Nibiru. Ha cercato il pianeta per oltre 10 anni. Nel 2012 ha scritto un libro intitolato “How I Killed Pluto and Why It Had It Coming”.

Nel libro, Brown descrive la sua ricerca del nono pianeta del nostro sistema solare. Discute anche della controversia che circonda la retrocessione di Plutone a pianeta nano. Brown crede che ci sia una reale possibilità che Nibiru esista e che un giorno verrà trovato.

Teoria di Wright

Tabetha Boyajian, nota anche come “Tabby”, è un’astronoma della Yale University. È una delle principali ricercatrici sulla stella KIC 8462852, nota anche come “Tabby’s Star”. Nel 2015, lei e il suo team hanno scoperto che la stella stava vivendo strani eventi di oscuramento.

Alcuni credono che gli eventi di oscuramento siano causati da una megastruttura aliena, come una sfera di Dyson. Altri credono che un pianeta canaglia come Nibiru causi gli eventi. Boyajian sta continuando a studiare la stella per determinarne la vera natura.

La teoria di Nora

Nora Robertson è una ricercatrice di Nibiru e autrice del libro “Planet Nibiru: The Elusive Planet X”. Nel libro, Robertson discute la sua convinzione che Nibiru sia un vero pianeta e che un giorno sarà trovato dagli astronomi.

Robertson ha anche scritto diversi articoli su Nibiru, tra cui “Is Planet Nibiru Real? Le prove aumentano. Nell’articolo, Robertson discute diverse prove che supportano l’esistenza di Nibiru.

La teoria di Kevin Schindler

Durante l’IAU, Kevin Schindler ha tenuto una presentazione sulla possibilità che Nibiru causi uno spostamento dei poli. Nella presentazione, ha mostrato come la forza gravitazionale di un pianeta gigante come Nibiru potrebbe causare lo spostamento dei poli terrestri. Lui, Nora e Mike sono presenti all’IAU e i loro documenti e video sono disponibili online.

Conclusione

Nessuno oggi può dire con certezza al 100% che il pianeta Nibiru esista. Tuttavia, un numero crescente di prove suggerisce che potrebbe essere là fuori, in attesa di essere scoperto. Astrologi, astronomi e altri ricercatori hanno tutti avanzato argomenti convincenti per la sua esistenza.

Anche se Nibiru non è reale, la possibilità della sua esistenza ha portato ad alcune affascinanti teorie e scoperte sul nostro sistema solare. La ricerca del Pianeta X continua, e chi lo sa? Forse un giorno lo troveremo. Fino ad allora, il dibattito infuria.

Cosa ne pensi? Esiste un pianeta X là fuori? O è solo un mucchio di clamore senza fondamento nella realtà? Fateci sapere nei commenti!

Domande frequenti

Il pianeta Nibiru è reale?

Nessuna prova scientifica supporta l’esistenza del “pianeta Nibiru”. Nibiru è talvolta indicato come Pianeta X o Nove, ma non ci sono basi scientifiche per queste affermazioni. Il cataclisma di Nibiru è un presunto incontro disastroso tra la Terra e un grande oggetto planetario.

Come è nato il mito del cataclisma di Nibiru?

Il mito del cataclisma di Nibiru deriva dalle affermazioni fatte da Nancy Lieder, un’autoproclamata contattista extraterrestre. Lieder affermò di essere stata contattata dagli alieni del sistema stellare Zeta Reticuli attraverso un impianto nel suo cervello. Gli alieni presumibilmente l’hanno avvertita di un imminente cataclisma causato dal pianeta immaginario Nibiru. Scienziati e astronomi hanno ampiamente sfatato il mito.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina