Un “segnale di intelligence extraterrestre” rilevato dagli scienziati cinesi?

Un team di scienziati cinesi che scansionano esopianeti lontani alla ricerca di segni di vita affermano di aver trovato “segnali sospetti” che potrebbero indicare una civiltà aliena.

scienziati telescopio FAST

Il rapporto è apparso oggi su Science and Technology Daily, il quotidiano ufficiale del Ministero della Scienza e della Tecnologia cinese.

Tuttavia, gli autori della scoperta sollecitano cautela durante l’esame dei risultati, poiché la spiegazione di ciò che è stato rilevato potrebbe essere più prosaica.

Anche la possibilità che un segnale sospetto sia una sorta di interferenza radio è molto alta e deve essere ulteriormente confermato ed escluso, il che può essere un processo lungo“, ha affermato Zhang Tongjie, scienziato capo del China Extraterrestrial Research Group.

I ricercatori hanno scoperto gli insoliti segnali a banda stretta elaborando i dati del 2019 ottenuti dal radiotelescopio FAST, un gigantesco cacciatore di segnali extraterrestri situato nel sud-ovest della Cina che è anche il più grande del suo genere al mondo.

Non confermato

Sebbene l’affermazione sia ovviamente enorme, gli esperti si sono affrettati a sottolineare che potrebbero esserci anche spiegazioni più semplici per i segni.

Inoltre, dovremmo prendere queste affermazioni con le pinze poiché dobbiamo ancora vedere un articolo scientifico, per non parlare di una revisione tra pari.

Questo è interessante, ma non eccitarti troppo“, ha twittato il giornalista di SpaceNews Andrew Jones.

Il massiccio telescopio FAST è più adatto al compito di ricerca di civiltà extraterrestri rispetto al radiotelescopio Arecibo recentemente collassato a Porto Rico, che è stato utilizzato in passato per sondare il cielo notturno alla ricerca di segni di vita intelligente.

Questo perché è più grande, due volte più sensibile e può accettare segnali da una fascia molto più ampia del cielo grazie al suo ricevitore a 19 raggi“, ha affermato Tongjie.

FAST ripeterà le osservazioni di segnali sospetti che sono già stati scoperti per identificare e rilevare nuovi segnali“, ha aggiunto. Nonostante gli avvertimenti, il team è già entusiasta della possibilità di confermare la scoperta che altera il mondo, o deluso se il contrario, ovviamente.

Speriamo che il radiotelescopio FAST sia il primo a scoprire e confermare l’esistenza di civiltà extraterrestri“, ha detto Tongjie al quotidiano.

Ma c’è un altro grosso problema che potrebbe impedire alla squadra di confermare che abbiamo effettivamente preso il primo contatto: un programma serrato.

Peng Bo, ricercatore del National Astronomical Observatories, ha confermato al giornale di ritenere che i segnali sospetti fossero probabilmente di origine extraterrestre, “ma non abbiamo tempo per identificarli“.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources

1.1K+Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina