I simboli di Göbekli Tepe rivelano che una cometa bombardò la Terra 13.000 anni fa

I simboli e le incisioni di Göbekli presumibilmente raccontano una storia di come 13.000 anni fa ebbe luogo un devastante impatto di una cometa sulla Terra.

 pilastri di Göbekli Tepe
I massicci pilastri di Göbekli Tepe. Credito immagine: Wikimedia Commons.

Uno dei templi più enigmatici e misteriosi sulla superficie del pianeta si trova nell’odierna Turchia.

Il sito, identificato dagli studiosi moderni come Göbekli Tepe, ospita dozzine di enormi pilastri di pietra formati in diversi cerchi. All’interno di questi cerchi, i ricercatori hanno trovato tracce di simboli e messaggi nascosti che i suoi costruttori, che non sono stati ancora identificati, hanno lasciato per farci vedere.

I simboli e le incisioni raccontano la storia di come 13.000 anni fa ebbe luogo un devastante impatto di una cometa sulla Terra.

Utilizzando simulazioni al computer del sistema solare in quel periodo, i ricercatori nel 2017 hanno scoperto che le incisioni trovate a Göbekli Tepe descrivono un enorme impatto di una cometa che ha avuto luogo intorno al 10.950 a.C., che è curiosamente proprio nello stesso periodo in cui una mini era glaciale ricopriva il mondo, e la civiltà come la conosciamo stava per cambiare per sempre.

Questa mini era glaciale è soprannominata Dryas recente e durò per circa 1.000 anni.

Gli studiosi sostengono che sia un periodo cruciale per l’umanità poiché fu in quel periodo che nacquero l’agricoltura e le prime civiltà neolitiche.

Gli esperti hanno ampiamente studiato Dryas recente. E mentre sappiamo molto su quel periodo specifico, non abbiamo ancora idea di cosa lo abbia causato esattamente.

 pilastro
Un’immagine ravvicinata di uno dei pilastri del sito. Credito immagine: Wikimedia Commons.

E mentre un impatto cosmico è stata la teoria principale per anni, non abbiamo trovato prove sufficienti per supportare questa idea.

Ma gli scienziati dell’Università di Edimburgo nel Regno Unito sostengono che alcune delle incisioni trovate a Göbekli Tepe indicano come l’impatto di una cometa possa essere stato responsabile di un periodo che cambia la storia sulla Terra.

Parlando al Telegraph nel 2017, Sarah Knapton di  The Telegraph ha spiegato: “Penso che questa ricerca, insieme alla recente scoperta di una diffusa anomalia del platino in tutto il continente nordamericano, conferma virtualmente il caso a favore di [un impatto della cometa Dryas recente] .”

Il nostro lavoro serve a rafforzare quella prova fisica. Quello che sta accadendo qui è il processo di cambio di paradigma“, ha aggiunto.

Ciò che gli esperti hanno scoperto a Göbekli Tepe è cambiato molto. Non solo abbiamo trovato quello che è considerato il tempio più antico della Terra, ma Göbekli Tepe potrebbe anche essere stato uno dei più antichi osservatori mai creati dall’umanità.

Sembra che Göbekli Tepe fosse, tra le altre cose, un osservatorio per il monitoraggio del cielo notturno“, ha  rivelato Sweatman in un’intervista alla Press Association.

Sembra che uno dei suoi pilastri sia servito da memoriale a questo evento devastante, probabilmente il giorno peggiore della storia dalla fine dell’era glaciale“.

sito Göbekli Tepe
Uno dei tanti cerchi in cui sono stati trovati enormi pilastri a forma di T. Credito immagine: Wikimedia Commons.

Il tempio più antico della terra

Göbekli Tepe è davvero vecchio.

In effetti, gli archeologi sostengono che i pilastri e i cerchi nella moderna Turchia furono eretti intorno al 9.000 aC, il che significa che precede i siti antichi popolari esterni come Stonehenge di 6.000 anni e le piramidi di circa 7.000 anni.

È interessante notare che gli scienziati affermano che i simboli scolpiti su alcuni dei pilastri di Göbekli Tepe risalgono addirittura all’11.000 a.C. circa.

I simboli che descrivono l’impatto della cometa sono stati trovati su un pilastro denominato Vulture Stone e mostravano diversi animali in varie posizioni attraverso la pietra.

Per decenni questi simboli hanno sconcertato e perplesso gli esperti. Ma i ricercatori ora sostengono che il loro significato è stato finalmente spiegato e che in realtà corrispondono a rappresentazioni di costellazioni astronomiche, che mostrano frammenti di comete che colpiscono la Terra.

Inoltre, si ritiene che il simbolo di un “uomo senza testa” sulla pietra significhi un disastro umano e una vasta perdita di vite umane a causa dell’impatto della cometa.

Il pilastro è stato creato dai costruttori di Göbekli Tepe come forse un monumento all’interno della struttura che potrebbe essere servito come mezzo per commemorare un evento devastante.

I ricercatori dell’Università di Edimburgo riferiscono anche di aver scoperto prove di cambiamenti nell’asse di rotazione della Terra a causa dell’impatto della cometa.

E per capire cosa volevano dire i nostri antenati, dobbiamo guardare all’astronomia.

Molte pitture rupestri e manufatti paleolitici con simboli animali simili e altri simboli ripetuti suggeriscono che l’astronomia potrebbe essere davvero molto antica“, hanno spiegato i ricercatori.

Se si considera che, secondo gli astronomi, questa cometa gigante è probabilmente arrivata nel sistema solare interno circa 20-30 mila anni fa, e sarebbe stata una caratteristica molto visibile e dominante del cielo notturno, è difficile vedere come gli antichi avrebbero potuto ignorarlo date le probabili conseguenze”.

VEDI ANCHE▶ Anunnaki: Perché vogliono cancellarli dalla storia?

A cura di Ufoalieni.it

203Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.