Teoria del 'Tempo Fantasma': Siamo Davvero nel 2023? | Ufo e Alieni
Dom. Mar 3rd, 2024

La teoria del “tempo fantasma” è una congetture sostenuta da alcuni complottisti che postulano l’aggiunta surrettizia di 300 anni al nostro calendario. È davvero possibile che una civiltà intera possa ignorare un salto di tre secoli nel conteggio del tempo? Pur sembrando improbabile, questa è l’essenza della teoria del tempo fantasma.

L’origine di questa teoria nella cultura popolare ci riporta al 1995. In quell’anno, mentre il gruppo Nirvana rilasciava “Nevermind” e Patrick Swayze veniva eletto l’uomo più sexy del mondo, lo storico tedesco Heribert Illig pubblicava un articolo in cui postulava una manipolazione di 297 anni del calendario gregoriano.

Secondo Illig, per errore, fraintendimento di documenti o deliberata falsificazione, tre secoli potrebbero essere stati inseriti nel calendario. Questo implicherebbe che, al posto del 2018, ci troveremmo effettivamente all’inizio del XVIII secolo.

Le prove a sostegno della teoria

tempo Fantasma

Illig, in collaborazione con il collega complottista Dr. Hans-Ulrich Niemitz, ha presentato numerose “prove” a sostegno della teoria che gli anni tra il 614 d.C. e il 911 d.C. non siano mai esistiti.

Secondo Niemitz e Illig, qualche individuo o gruppo, avrebbe avuto il potere e i mezzi per alterare il calendario. Tra le prove addotte, citano discrepanze architettoniche (a Costantinopoli non fu costruito nulla per un lungo periodo!) e teologiche (assenza di evoluzione dottrinale nella Chiesa cattolica tra il 600 e il 1100!).

Inoltre, utilizzano un piccolo errore matematico nel tentativo di Papa Gregorio XIII di correggere il calendario giuliano come indizio di una cospirazione temporale su larga scala.

Papa Gregorio cercò di correggere l’errore annuale di 11 minuti del calendario giuliano. In 1.627 anni, questi 11 minuti in più avrebbero dovuto accumularsi a un errore giuliano di 13 giorni. Tuttavia, Papa Gregorio e i suoi collaboratori trovarono una discrepanza di solo 10 giorni, il che, secondo Illig, suggerirebbe l’aggiunta di 300 anni fantasma.

Motivazioni per l’aggiunta di 300 anni?

Se accettiamo questa teoria come possibile, la domanda successiva sarebbe: perché qualcuno avrebbe voluto aggiungere 300 anni a un calendario?

Una delle ipotesi di Illig e Niemitz riguarda un presunto complotto della Chiesa. Che metodo migliore per legittimare dottrine o decreti se non retrodatarli di duecento anni, convincendo la gente che è sempre stato così? Un’altra ipotesi suggerisce che l’Imperatore romano Ottone III volle governare durante l’anno 1000 per “dimostrare di aver compreso il millenarismo cristiano”, quale che sia il significato di ciò.

Nonostante l’argomentazione possa sembrare intrigante, necessita di un esame critico rigoroso. Dopo tutto, organizzare un inganno di 300 anni e mantenere il segreto sarebbe stata un’impresa titanica.

Tuttavia, grazie a Steven Dutch dell’Università del Wisconsin, abbiamo tre solide prove che confutano la teoria di Illig:

  1. Carlo Magno visse durante il “tempo perduto”. Ebbene sì, Carlo Magno era una figura storica reale.
  2. La dinastia cinese Tang ebbe luogo in quel periodo. Anche la dinastia Tang era reale.
  3. Durante il periodo in questione, furono registrati avvistamenti della cometa di Halley, verificando che quel tempo effettivamente esisteva.

La teoria del “Tempo Fantasma”: una verità o una mera fantasia?

Sulla base delle prove a disposizione, sembra più plausibile considerare la teoria del “tempo fantasma” una curiosa speculazione piuttosto che un fatto storico verificato. Nonostante ciò, l’ipotesi offre uno stimolante spunto di riflessione sulla nostra percezione del tempo e sulle modalità con cui lo misuriamo e lo registriamo. Ricordiamoci sempre di mantenere un approccio critico e scettico verso teorie che, pur affascinanti, mancano di solide prove a loro sostegno.

© Riproduzione riservata
A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Riferimenti

  1. Illig, H. (1991). “Das erfundene Mittelalter. Die größte Zeitfälschung der Geschichte”. Econ Verlag. ISBN 3-430-14953-3. – Questo è il libro di Heribert Illig in cui propone per la prima volta la teoria del “tempo fantasma”, sostenendo che il Medioevo non sia mai realmente esistito.
  2. Illig, H: erfundene Mittelalter: Hat Karl der Grosse je gelebt? – In questo testo, Illig esplora l’idea che la figura storica di Carlo Magno possa essere stata inventata come parte del presunto complotto per aggiungere 300 anni al calendario.
  3. “La teoria del tempo fantasma” – Wikipedia – Questa è la pagina di Wikipedia dedicata alla teoria del “tempo fantasma”, fornisce un riassunto accessibile e ben documentato sull’argomento.

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Un pensiero su “Teoria del ‘Tempo Fantasma’: Siamo Davvero nel 2023?”

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina