The Moon: un enorme progetto extraterrestre artificiale?

Studiando il resto del sistema solare, concludiamo che la Luna non dovrebbe essere lì”  Isaac Asimov.

Presentato come una delle più recenti tecnologie di illuminazione commerciale, il “Powermoon” viene utilizzato nelle costruzioni, nella riparazione delle strade e nei lavori di salvataggio.

luna 2

Questi grandi palloncini ad elio sono realizzati con un tessuto traslucido, sono il massimo della luce artificiale e cercano di imitare i benefici della luce della luna all’aperto.

Sono assemblati in pochi minuti, consumano lo stesso di una lampada alogena, danno una luce uniforme e “con solo 4 di loro si potrebbe illuminare un campo da calcio“.

Questo nuovo gadget umano può dare spunti di riflessione a coloro che si imbattono nei misteri del nostro satellite “naturale” .

E sembra che, se iniziassimo a fare un’analisi delle qualità fisiche di quel bianco planetoide che ruota intorno alla nostra Terra ogni 28 giorni, notiamo che più che naturale, la Luna sembra essere stata posta espressamente nella volta celeste.

Teoria assurda? Forse l’argomento potrebbe essere riconsiderato se ricordiamo l’ipotesi già avanzata negli anni ’60 dagli scienziati russi Mikhail Vasin e Alexander Sherbakov, poi successivamente supportata da ulteriori ricerche in questo campo.

Questa ipotesi ha 8 postulati principali, comunemente chiamati “misteri”, che analizzano alcuni dei punti più sorprendenti del nostro satellite.

Per motivi di spazio e rigore scientifico, lasceremo da parte la maggior parte delle speculazioni sulla natura della luna per concentrarci sui dilemmi concreti che continuano a essere un enigma per la scienza di oggi.

Loading...

1 ° mistero lunare: la luna innaturale 

L’orbita traslazionale e le dimensioni del satellite selenite sono fisicamente quasi impossibili. Se fosse naturale, si potrebbe definire un capriccio molto raro del cosmo.

Questo perché la dimensione della Luna è un quarto della Terra e fisicamente, il rapporto tra le dimensioni del pianeta e il suo satellite, è molte volte più piccolo.

La Luna ha una distanza dalla Terra tale che sembrerebbe avere dimensioni pari al Sole. Durante le eclissi lunari totali, la Luna copre completamente la nostra stella.

La stessa impossibilità matematica si verifica in relazione al peso di entrambi i corpi celesti.

Se la Luna fosse un corpo che ad un certo punto fu catturato dalla Terra e acquisì un’orbita naturale, ci si aspetterebbe naturalmente che sia ellittico. Invece, l’orbita della selenite è sorprendentemente circolare.

2 ° mistero lunare: l’incredibile curvatura della luna

L’incredibile curvatura della superficie lunare è inspiegabile. Non è un corpo rotondo. Gli studi geologici concludono che questo planetoide è praticamente una sfera vuota .

Stando così le cose, gli scienziati non hanno alcuna spiegazione di come la Luna possa supportare questa strana struttura senza rompersi. Una spiegazione proposta dagli scienziati citati è che la crosta lunare è fatta di un duro guscio di titanio.

In effetti, è stato scoperto che la crosta e le rocce lunari possiedono un livello straordinario di titanio. Lo strato di titanio stimato dai russi Vasin e Sherbakov ha uno spessore di circa 30 km.

3 ° mistero lunare: i crateri lunari

La spiegazione per l’enorme numero di crateri meteorici sulla Luna è ampiamente nota: mancanza di atmosfera.

Sulla Terra, la stragrande maggioranza dei corpi spaziali che cercano di penetrare si imbatte in chilometri di atmosfera, che alla fine disintegrano “l’invasore”.

La Luna non avendo una superficie molto estesa, mantiene sulla sua superficie le cicatrici ben definite di tutti i meteoriti che la colpiscono: crateri di tutte le dimensioni.

Ciò che è inspiegabile è la bassa profondità alla quale questi corpi potrebbero penetrare.

È come se uno strato di materia estremamente resistente non consentisse la penetrazione dei meteoriti al centro del satellite. Anche i crateri di 150 chilometri di diametro sulla Luna non sono più profondi di 4 chilometri.

Questa singolarità è inspiegabile con le normali osservazioni, dove si stima che dovrebbero esistere crateri profondi almeno 50 chilometri.

luna 3

4 ° mistero lunare: i mari lunari

Come si sono formati i cosiddetti “mari lunari”?  Queste distese gigantesche di lava indurita che sembrano provenire dall’interno della Luna, potrebbero essere facilmente spiegate su un pianeta caldo con un interno liquido, che emerge quando un meteorite colpisce.

Ma fisicamente sarebbe stato molto più probabile che la Luna, a causa delle sue dimensioni, fosse sempre stata un corpo freddo. Un altro mistero è la sua distribuzione: perché l’80% dei mari lunari si trova sul lato destro della Luna?

5 ° mistero lunare: Una concentrazione di massa o mascon

L’attrazione gravitazionale sulla superficie lunare non è omogenea. Questo effetto era già stato notato dall’equipaggio del volo Apollo VIII mentre sorvolavano le aree dei mari lunari.

I mascon (dalla concentrazione di massa), sono luoghi in cui sembra esserci materia di maggiore densità o più di esso. Questo fenomeno è intimamente correlato ai mari lunari e i mascon si trovano sotto di loro.

6 ° mistero lunare: l’asimmetria geografica

Un fatto piuttosto sorprendente che deve ancora essere spiegato è l’asimmetria geografica della superficie lunare. La  famosa “faccia nascosta” della luna ha molti più crateri, montagne e caratteristiche stranezze geografiche.

Inoltre, come abbiamo già detto, la stragrande maggioranza dei mari è dalla parte che possiamo vedere. Si potrebbe spiegare per il fatto che il lato oscuro della luna è più esposto all’esterno.

7 ° mistero lunare: la bassa densità della luna

Il nostro satellite ha il 60% della densità della Terra. Diversi studi dimostrano l’inevitabile vuoto. Inoltre, diversi scienziati si sono avventurati nel postulare che una tale cavità sia artificiale.

In effetti, secondo la disposizione degli strati superficiali che sono stati identificati, gli scienziati affermano che la Luna sembra un pianeta che è stato formato “sottosopra”, che alcuni usano come argomento per il postulato dello “svuotamento artificiale”.

8 ° mistero lunare: l’origine

Tre sono state convenzionalmente le teorie accettate per l’origine lunare per gran parte del secolo scorso. Attualmente, gran parte della comunità scientifica ha accettato l’origine artificiale della selenite planetoide come una possibilità non meno valida delle altre.

Una delle teorie propone che la Luna sia un distacco dalla Terra. Ma le grandi differenze nella natura dei due corpi rendono questa teoria quasi insostenibile.

Un’altra possibilità è che il corpo in questione si sia formato contemporaneamente alla Terra, dalla stessa nuvola di gas cosmico.

Ma il ragionamento di cui sopra è valido per questa stessa proposta, poiché sia ​​la Terra che la Luna dovrebbero avere almeno composizioni simili.

La terza teoria propone che nel suo viaggio errante nello spazio, la Luna inciampò nell’attrazione della terra, che la catturò facendola sua prigioniera.

Il grande svantaggio di questa spiegazione risiede nell’orbita lunare, che è quasi perfettamente circolare e ciclica. Ci si aspetta un fenomeno come (quello di un satellite catturato da un pianeta) con un’orbita molto eccentrica o almeno un po’ ellittica.

La quarta proposta è la più incredibile di tutte, ma almeno alcune delle anomalie presentate da questo corpo celeste potrebbero essere spiegate: essendo costruite da esseri dotati di intelligenza, le leggi fisiche che la regolano non si applicherebbero come per altri corpi celesti .

Quindi dobbiamo chiederci: a che scopo la luna sarebbe stata costruita se questa teoria fosse autentica?

Ci sono, ovviamente, diverse spiegazioni. Uno dei più accettati oggi dice che la Luna è stata costruita da un’antica umanità, con tecnologia sufficiente per realizzare questo enorme progetto, destinato principalmente a fornire luce notturna.

I misteri lunari proposti dagli scienziati Vasin e Sherbakov sono solo alcune delle vere valutazioni fisiche delle anomalie presentate dalla Luna.

Ci sono anche molti altri documenti e studi fotografici e cinematografici che fanno pensare alla possibilità che il nostro satellite non sia così tanto “naturale”.

VEDI ANCHE▶ Miguel Bosé contro Bill Gates, vaccini e 5G

A cura di Ufoalieni.it


 

Loading...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest