Secondo il cristianesimo, Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza e sacrificò il suo unico figlio per salvare l’umanità. Ma cosa accadrebbe se non fossimo soli nell’Universo? Chi salverebbe gli altri?

Gli esperti ritengono che la scoperta della vita extraterrestre sarebbe una grande sfida per la dottrina cristiana.

Fine del cristianesimo?

cristianesimo e alieni

La scoperta di semplici batteri su un altro pianeta provocherebbe una rivoluzione nel cristianesimo simile a quella causata dalla scoperta fatta da Niccolò Copernico, che costrinse la Chiesa a riconoscere che la Terra non era il centro dell’universo, ma ruotava attorno al Sole, come gli altri pianeti, considerazioni fatte da Vesa Nissinen, esperta di religione all’Università di Helsinki.

Da parte sua, Jussi Sohlberg, ricercatore presso il centro finlandese per lo studio della Chiesa, non crede che la possibile esistenza della vita su altri pianeti potrebbe minacciare la dottrina evangelica luterana. La scoperta della vita intelligente, tuttavia, avrebbe conseguenze completamente diverse, secondo l’esperto.

VEDI ► La Bibbia di Kolbrin: un testo di 3.600 anni che potrebbe riscrivere la storia

L’esistenza della vita intelligente extraterrestre solleva alcune domande interessanti, ma la principale, secondo Nissinen, è se i rappresentanti di civiltà lontane, così come gli esseri umani, sono a immagine e somiglianza di Dio.

Il tema della Salvezza è probabilmente il più complesso se riguarda l’esistenza della vita intelligente su altri pianeti. La misericordia divina è applicabile agli alieni? E, se sì, come?

Secondo Nissinen, ci sono due modi per affrontare questo problema. Il primo di essi, l’umanità è il popolo eletto di Dio e il suo scopo è quello di portare la parola divina ad altri esseri intelligenti. Questa è la posizione difesa dal Vaticano, ha sottolineato l’esperto.

L’altro punto di vista della domanda suggerisce che la salvezza è concessa separatamente alle civiltà dell’Universo.

Loading...

Sebbene la seconda teoria sembri logica, porta a rare conclusioni teologiche. “L’idea che Gesù viaggi da un pianeta all’altro sacrificando se stesso mina l’idea evangelica dell’unicità di questo evento“, ha detto Nissinen. La situazione più complessa sarebbe, secondo l’esperto, se una civiltà più avanzata dell’umanità venisse sulla Terra.

cristianesimo e alieni 2

Gli alieni, inoltre, potevano portare con sé le proprie credenze o, quindi, presentarsi agli umani come dei. “C’è un punto di vista che difende che la comparsa di extraterrestri porterebbe a una crisi religiosa così grande che la Chiesa non potrebbe riprendersi e scomparire completamente o essere sostituita da qualcosa di nuovo“, ha detto Nissinen.

Tuttavia, ha ricordato che il cristianesimo ha dimostrato una grande capacità di adattamento nel corso dei secoli. Per l’esperto, le questioni spirituali rimarranno rilevanti anche dopo un incontro con civiltà extraterrestri.

Non importa quanto siano avanzati questi esseri, è difficile immaginare che siano in grado di dare una risposta soddisfacente a domande sul significato della vita o di liberare il mondo dall’ingiustizia, ha concluso Nissinen. Fonte: www.ufo-spain.com

VEDI ►Fatti sulla Bibbia che probabilmente non conoscevi

Vale la pena ricordare che la Chiesa cattolica ha già ammesso che non esiste alcun problema con il fatto che esistano esseri extraterrestri intelligenti. Lei, come la maggior parte delle altre religioni cristiane, dovrebbe semplicemente adattarsi.

Tuttavia, c’è l’eccezione di quei cristiani fanatici che pensano che gli UFO siano pilotati da demoni.

Penso, qui nella mia enorme ignoranza, che, quando verrà rivelata la verità, saremo stupiti di sapere che gran parte di ciò che crediamo oggi non è vero, almeno in parte, e che la realtà di ciò che accade nell’Universo ci è stata nascosta da millenni.

Aspettiamo la verità …

 A cura di Ufoalieni.it

loading...
Loading...

By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *