La Sfinge egizia potrebbe aver avuto un volto diverso nei tempi antichi

Gli antichi egizi associavano la Sfinge a poteri soprannaturali.

La storia egiziana è misteriosa. Molti elementi non sono stati ancora scoperti o sfatati. Gli archeologi e gli egittologi hanno cercato di risolvere i misteri che ruotano attorno a certi monumenti e siti sin da quando sono stati scoperti.

La Grande Sfinge di Giza è uno di quei monumenti misteriosi ma accattivanti. La famosa Sfinge risale a 4.500 anni fa. Si trova pacificamente accanto alla Grande Piramide di Giza.

La teoria più popolare sulla Grande Sfinge suggerisce che la statua sia stata costruita per il faraone Chefren intorno al 2603 aC. Tuttavia, alcuni testi geroglifici indicano che il padre di Chefren, il faraone Cheope, costruì la Grande Piramide di Giza.

La Grande Piramide è la più famosa e la più grande di tutte e tre le piramidi in Egitto. Si ritiene che Chefren abbia seguito le orme di suo padre e abbia costruito la sua piramide accanto alla Grande Piramide di Giza. Tuttavia, ha incorporato la Grande Sfinge e altre statue nella struttura.

Si dice che sul viso della Sfinge siano stati trovati resti di pigmento rosso; suggerisce che la statua potrebbe essere stata dipinta in passato.

Secondo alcuni studiosi ed esperti moderni, la Grande Sfinge potrebbe essere stata costruita per una sorta di scopi celesti. Alcune teorie suggeriscono che sia stato costruito per resuscitare l’anima del faraone Chefren. Tuttavia, non siamo sicuri se la suddetta teoria sia corretta o meno.

Una sfinge è fondamentalmente una creatura con il corpo di un leone e la testa di un umano con alcune variazioni. È una figura mitologica notevole nella mitologia egizia, asiatica e greca.

Vicolo della Sfinge
Vicolo della Sfinge nell’Alto Egitto. Fonte: Wikimedia Commons

Secondo le antiche credenze egizie, la sfinge era un santo guardiano e il più delle volte raffigurato come un maschio con un copricapo da faraone. Le figure della Sfinge erano spesso incorporate in tombe e templi.

Ad esempio, c’è un vicolo della Sfinge nell’alto Egitto; è una strada di due miglia che unisce i templi di Luxor e Karnak ed è fiancheggiata da più figure di sfinge.

Gli esperti moderni sanno sorprendentemente poco della statua, nonostante la sua età e il grande interesse della gente. Gli antichi egizi associavano la Sfinge a poteri soprannaturali ed era ampiamente rispettata durante le dinastie.

Si ritiene che la Grande Sfinge di Giza avesse una testa diversa quando fu inizialmente costruita. Le teorie suggeriscono che la testa sia stata successivamente cambiata da un Faraone sconosciuto.

Gli esperti dicono che ha diversi segni di scalpello che indicano che è stato temperato per ragioni sconosciute. Non abbiamo idea se la teoria sia corretta o meno. Tuttavia, alcuni archeologi ritengono che ci siano camere nascoste sotto la struttura.

È difficile per gli archeologi scavare la Sfinge e rischiare di danneggiarne il fondo quando ha un valore significativo nella cultura egiziana. Le autorità egiziane non consentono agli archeologi di danneggiare alcun sito antico esistente.

Secondo loro, gli antichi monumenti e siti appartenevano ai loro antenati. Quindi, dovrebbero rimanere intatti e intatti. Diverse teorie ruotano attorno ai siti e ai monumenti egizi; alcuni di loro sono ancora un enorme mistero per noi.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

107Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina