OSNI: finalmente vengono alla luce dati e informazioni scioccanti

Non c’è più alcun dubbio sul fatto che gli UFO siano reali e le loro capacità siano oltre la nostra immaginazione. Tuttavia, c’è un fenomeno che poche persone conoscono; gli OSNI. Ora stanno venendo alla luce dati misteriosi su questi oggetti sottomarini non identificati.

OSNI
Gli OSNI stanno diventando un “problema” grande quanto gli UFO per le forze armate. Lo rivelano i record mostrati negli ultimi anni.

OSNI: dettagli scioccanti

Il video radar delle navi della Marina degli Stati Uniti ha mostrato la presenza di almeno 100 oggetti sconosciuti al largo della costa della California nel 2019. I militari hanno escluso gli oggetti come droni poiché erano scomparsi sott’acqua.

L’ufologo Jeremy Corbell, l’unico civile nominato durante l’ udienza UFO del Congresso a maggio, ha pubblicato una serie di prove che sono state corroborate dal Pentagono.

In totale erano 6 e una delle prove è stata mostrata durante l’udienza pubblica. Scott Bray, vicedirettore dell’intelligence navale, si è detto “ragionevolmente certo” che gli oggetti fossero droni.

Tuttavia, Corbell ha affermato che se sono droni, come gli oggetti senza pilota visti in precedenza, non sono convenzionali.

Questi oggetti galleggiavano a un’altezza di 6.400 metri per 4 ore, volando a 255 chilometri orari. Inoltre, si tuffarono in acqua fino a perdersi.

Dopo l’udienza, Corbell ha cercato di mostrare al pubblico e al Congresso stesso che lo stanno fuorviando. “Stanno nascondendo informazioni“.

In un’intervista al quotidiano The Sun, ha dichiarato:

Gli UFO sono reali e rimangono un problema di sicurezza nazionale più grande di quanto pensassimo“.

Ma mentre molte persone discutono se siano droni o UFO, i video mostrati da Corbell mostrano qualcos’altro. Questi scompaiono nell’acqua.

Questo è fondamentale, perché mostra che queste navi tecnologicamente avanzate di origine sconosciuta sfidano i principi della resistenza.

Infinitamente più avanzato

OSNI 2
Si è capito che sono scomparsi nell’acqua, il che ha portato all’ipotesi che questi oggetti abbiano capacità transmediali“.

Transmedia è la capacità di attraversare lo spazio, l’aria o il mare senza essere distrutti. Così sfidano tutte le leggi di inerzia conosciute.

Questi oggetti, quindi, sarebbero OSNI e sono immuni dalla nostra comprensione dell’effetto inerziale. Ad esempio, si muovono più velocemente della velocità del suono, senza un boom sonico.

Corbell, che ha molte fonti, ha affermato che questa capacità ha portato i militari a credere che si muovano gravitazionalmente.

Ha spiegato che sembrano circondare gli OSNI con distorsione gravitazionale per consentire la transmedia. Qualcosa al di là della tecnologia di qualsiasi esercito di terra mostrato in guerra o in altri scenari.

La scorsa settimana la Commissione Intelligence del Senato ha approvato un disegno di legge che menziona specificamente “fenomeni sottomarini aerospaziali non identificati“. Ciò che dà più credibilità all’ipotesi OSNI.

Il disegno di legge aumenterà la trasparenza e ulteriori sforzi per riformare il processo di declassificazione. O almeno questo è ciò che ha lasciato una dichiarazione congiunta del 23 giugno tra i senatori Marco Rubio e Mark Warner.

Jeremy Corbell ha affermato di essere a conoscenza di eventi simili nella stessa zona operativa che non sono pubblici. Così come gli eventi nel Mar Cinese Meridionale e le attuali zone di guerra attive. Ciò significa che gli oggetti vengono regolarmente osservati e compromessi, o ignorati dalle forze armate statunitensi.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources

4.3K+Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina